Grow Up Together simbolo di rinascita

Andare a scuola è molto importante e quello che si impara sui libri permette di costruire la strada migliore per il proprio futuro. Studiare è molto importante, ma sono i giusti insegnamenti che permettono ai ragazzi di oggi di diventare gli adulti di cui il futuro ha bisogno.

Abitare In insieme a SeMiniAmo ha realizzato l’iniziativa esclusiva Back To School 2020 per promuovere una crescita culturale e sociale sensibilizzando gli studenti più giovani all’importanza della cura dell’ambiente.

Il progetto che prevede un kit “Grow Up Together”, contiene un vaso, argilla e dei semi di Dalia da fare crescere e decorare. La terra, l’acqua e i semini sono quindi i protagonisti di un’esperienza sensoriale che rappresenterà tutto il percorso di riflessione sviluppato grazie all’impegno dei docenti durante un’attività didattica settimanale (1 ora alla settimana). La terra e l’acqua fonte di vita, i semini come punto di partenza di un ciclo della vita.  Alla fine di questo percorso, che durerà circa un mese, ogni alunno potrà registrare ciascun kit su una mappa virtuale dando il nome che più preferisce alla sua piantina.

Il percorso sostenibile #BackToSchool che ha previsto la consegna di 480 kit all’istituto Vespri Siciliani di Milano cresce sempre di più e sono già stati attivati un centinaio di kit.

Da tempo Abitare In collabora con seMiniAmo e il mondo politico e civile milanese per promuovere iniziative con un alto valore sociale e votate alla crescita sostenibile della nostra città coniugando il sostegno del verde cittadino, l’attenzione alle persone e la cura dell’ambiente urbano. Si tratta di progetti che sposano in pieno la mission e il modus operandi di Abitare In, in primis la sostenibilità: un valore che permette di creare un ambiente dove sia possibile vivere bene oggi e ancora meglio domani.

Marco Claudio Grillo amministratore delegato di Abitare In S.p.A., Riccardo Belli amministratore delegato di Zack Goodman SeMiniAmo

 

 

Scopri di più 

L’iniziativa #GrowUpTogether cresce sempre di più!

ll numero di studenti e famiglie continua a crescere. Oggi il team di seMiniAmo ha consegnato 480 KIT #GrowUpTogether alla scuola Vespri Siciliani di Milano, all’interno del progetto #backtoschool2020 di AbitareIn.

Grazie alle maestre Michela Russo, Alessandra Nieddu e a tutto il corpo docente della scuola, che sanno quanto è importante crescere insieme, mettendo al centro la cultura.

Con una piccola azione inizieranno tanti percorsi sostenibili dalla scuola alla famiglia e dalla famiglia alla scuola.

Scopri di più 

Un set botanico e i bimbi vedono le piante vivere

Il progetto si chiama Grow Up Together ed è promosso da Abitare In e SeMiniAmo. L’iniziativa coinvolge oltre mille giovani studenti di tre scuole primarie e secondarie di Milano, partendo dall’Istituto Narcisi. A loro è stato consegnato un set botanico con tutto il necessario per piantare semi di Dahlia e prendersi cura della piantina e in ciascuna scuola verrà messa a dimora un albero. Come ciascun Kit mette in gioco ogni bambino con la semina e la cura della propria piantina, allo stesso modo seMiniAmo si prenderà cura dell’albero. La crescita delle piante rappresenta un simbolo dell’impegno reciproco nel rispetto dell’ambiente.

“Da tempo – spiega Marco Grillo, ad di AbitareIn -collaboriamo con seMiniAmo per promuovere iniziative con un alto valore sociale e votate alla crescita sostenibile della nostra Città coniugando il sostegno del verde cittadino, l’attenzione alle persone e la cura dell’ambiente urbano. Si tratta di progetti che sposano in pieno la mission e il modus operandi di AbitareIn, in primis la sostenibilità: un valore per noi fondante che permette di creare un ambiente dove sia possibile vivere bene oggi e ancora meglio domani. Grow Up Together rappresenta tutto questo e ci è piaciuta molto l’idea di poter festeggiare con gli studenti il ritorno a scuola, soprattutto in questo complicato 2020, nel segno della rinascita e nella fiducia verso il futuro”.

AbitareIn realizza progetti eleganti e sostenibili, votati alla rigenerazione e trasformazione della città, che si integrano con l’ambiente urbano. La società, infatti, non consuma nuovo suolo, ma trasforma complessi industriali dismessi in nuovi edifici residenziali dall’architettura iconica. SeMiniAmo ha complessivamente riqualificato 6.500 mq di verde, posizionato oltre 80 alberi ad alto fusto, seminate 25.000 piantine, piantati oltre 1.000 arbusti e 1700 piante di 40 specie diverse; sul fronte sociale, seMiniAmo ha coinvolto oltre 25 persone nella cura e presidio delle aree verdi del progetto.E.F.

Scopri di più 

AbitareIn, la voglia di casa dei milanesi batte il Covid. Società verso lo Star

Nell’estate del 2023 infine aprirà l’intera linea fino a San Cristoforo, con l’eccezione delle tre fermate della tratta centrale Sant’Ambrogio, De Amicis e Sforza Policlinico, dove sono stati trovati reperti archeologici.

Scopri di più 

Milano, M4: finiti gli scavi, completate tutte le gallerie

Nell’estate del 2023 infine aprirà l’intera linea fino a San Cristoforo, con l’eccezione delle tre fermate della tratta centrale Sant’Ambrogio, De Amicis e Sforza Policlinico, dove sono stati trovati reperti archeologici.

Scopri di più 

Milano | Calvairate – Cantiere City Village: luglio 2020

Aggiornamento dal cantiere di via Tacito 14, zona Tertulliano Calvairate, dove sorgeranno le nuove esclusive abitazioni di Milano City Village.

In questo lotto di terra precedentemente sorgevano i vecchi padiglioni della Telecom, ora demoliti completamente. Le nuove residenze sorgeranno su una vasta area di 13.600 mq, di cui circa 5.000 destinati al verde.

L’intervento prevede la realizzazione di due torri di 15 piani e di alcune “stecche” più basse con 7 piani fuori terra, per un totale di 163 appartamenti.

Il complesso, molto elegante sarà suddiviso in due edifici distinti, City Plaza e City Garden, che si affacceranno su una piazza privata studiata per trasmettere un senso di “apertura alla Città“ e alla socialità, sia in termini visivi che funzionali. L’area infatti verrà allestita con spazi verdi e sedute in un gioco di forme, piante e colori per creare ambienti esterni moderni e rilassanti.

L’intervento è promosso dalla società milanese Abitare In S.p.a.

Scopri di più 

Comprare casa attraverso smartphone, tablet o pc? Oggi si può fare!

“Comprare casa online. In via Savona primo progetto.

Tutto online, fino al rogito, e Milano ha anticipato la tendenza con la vendita in esclusiva tramite e-commerce di un intero nuovo progetto, Savona 105 (dal nome e numero civico della via dove si trova), effettuata con una piattaforma implementata da Abitare In, che ha piazzato i primi 40 appartamenti su un totale di 120, dando ai propri clienti un’offerta promozionale con sconto fino all’8%, limitato alle soluzioni già vendute, più un voucher da spendere in beni d’arredo che viene sempre concesso dalla società. “Si tratta del primo caso di vendita solo online, non ce ne risultano altri al mondo”, racconta a Business of Milan il ceo di Abitare In, Marco Grillo.

Come funziona la piattaforma e-commerce dedicata all’acquisto di case? È qualcosa di simile ai configuratori delle automobili. Il cliente può scegliere il piano, il layout della casa, come posizionare i muri, il capitolato, le finiture e tutto il resto, per arrivare a inserire la soluzione in wishlist e infine nel carrello con il costo finale già calcolato. Può quindi formalizzare la proposta di acquisto e inviarla con la firma digitale. Il primo passaggio fisico è l’appuntamento con il notaio per il rogito. La piattaforma propone anche l’intelligenza artificiale di un assistente virtuale disponibile h24, la possibilità di visitare virtualmente gli showroom di Abitare In, effettuare appuntamenti in videoconferenza, la digitalizzazione di tutti i passaggi documentali e contrattuali.

Il cliente-tipo dell’acquisto residenziale online? Si potrebbe ipotizzare un investitore, magari residente fuori Milano o fuori Italia, e invece si tratta di famiglie che realizzano il proprio sogno di andare a vivere in un’abitazione situata in zone strategiche della città, semicentrali e in grado di acquisire valore nel tempo, che sono quelle in cui opera Abitare In. “La famiglia – precisa Grillo – è il nostro target storico, e questo ci sta aiutando soprattutto in un momento di crisi come l’attuale, perché gli investitori sono molto attivi in fase di boom, ma quando ci sono incertezze o difficoltà, tendenzialmente scompaiono. L’età media di chi sta cercando casa è 36 anni, ha un supporto dai genitori ed è già inserito nel mondo del lavoro, per cui può accendere un mutuo per la quota residua della spesa. Negli acquisti online non abbiamo notato particolari differenze rispetto alla clientela offline”.

Quanto ai vantaggi dell’online, per chi lo propone, c’è naturalmente un risparmio di tempo, perché disporre di un’interfaccia digital permette di evitare tanti incontri e appuntamenti che implicano giornate di lavoro per i collaboratori di Abitare In. Ma non solo. “Il grande vantaggio – sottolinea Grillo – è quello di poter operare su più progetti in contemporanea, proprio perché gestirne alcuni con la piattaforma comporta l’adozione di processi automatici. Inoltre, il cliente ha più tempo per vedere la casa e ottiene maggiori informazioni. Trattandosi poi di progetti che vengono gestiti a livello di rendering, poiché la costruzione inizia dopo la vendita dei lotti, possiamo dire che la casa, o meglio la nostra casa, è un prodotto ideale per la vendita attraverso l’e-commerce. Per noi quindi il beneficio si misura in termini di processo, efficienza e scalabilità”.

Scopri di più 

L’affitto come Asset Class

“Il nostro gruppo ha aggiunto al settore vendite anche il settore affitto, destinato ad una Milano che sta crescendo tantissimo a livello demografico, grazie soprattutto a giovani che studiano in città e poi restano a lavorare, chiedendo case in affitto sostenibile”. Forte il mismatch tra domanda e offerta ed è per questo – ha aggiunto Grillo – che come sviluppatori, abbiamo deciso di realizzare un prodotto in co-living: abbiamo quindi aggiunto al nostro portafoglio anche un prodotto con un target chiaro, rappresentato dai young professional con budget medi di 600 euro al mese di affitto” – Marco Grillo, Amministratore Delegato di Abitare In

Scopri di più sul focus-group de ilQI Live! sul futuro del living