Data Pubblicazione: 12 Marzo 2019

Real estate, prosegue il buon momento dell’Italia

Il buon momento del mercato immobiliare continuerà. Almeno per il 2019. Il trend favorevole attraversa Europa e il resto del mondo, e anche l’Italia continua a beneficiarne.

Cushman & Wakefield pubblica oggi, prima giornata del Mipim di Cannes, il report sugli investimenti globali nel real estate.

Nel 2018 i volumi d’investimento nel nostro Paese, 8,4miliardi di euro, hanno segnato una contrazione, rimanendo ampiamente sopra la media degli ultimi dieci anni. Il mercato immobiliare italiano è cresciuto e, nonostante la volatilità, si conferma solido e dinamico. Con una forte presenza di capitali esteri che investono in Italia ormai in maniera stabile. Rimane un velo di incertezza, alla quale ormai i player sono abituati, in Italia come in altri Paesi. “I fondamentali immobiliari dell’Italia rimangono buoni e ciò guida la forte domanda degli investitori“ si legge nel report.

Milano, mercato sul quale si riversano ogni anno mediamente tra i 2 e i 4 miliardi d’investimenti, si conferma il mercato più dinamico: “per gli investitori istituzionali core che vogliono proteggere il capitale ma anche per gli opportunistici e value add che guardano ad asset da riposizionare ed alcuni anche a operazioni di sviluppo. Roma, con quasi 2 miliardi di Euro investiti nel 2018 è cresciuta molto, ma gli investitori tendono ad essere più selettivi e attenti” recita ancora lo studio. Ed è proprio a Milano, secondo un’analisi fatta dal Sole24 Ore, che arriveranno nei prossimi dieci anni oltre dieci miliardi di investimenti nello sviluppo e nelle grandi riqualificazioni urbane. (…)

>> Leggi di più

Please follow and like us:
error

 

Autore: Paola Dezza

Fonte: Il Sole 24 Ore

Press correlate

Aumenta la concorrenza [...]La politica dei tassi [...]A Milano sono attivi [...]La speranza è che il [...]Milano fa storia a sé [...]Come misurare i vantaggi [...]
Please follow and like us:
error