Data Pubblicazione: 20 Marzo 2019

Nomisma: mercato immobiliare in frenata nel 2019, rialzi dei prezzi ancora lontani

Le compravendite nel 2019 continueranno a crescere, ma a un ritmo molto più contenuto rispetto a quello degli ultimi anni (del 2-3% contro il 6,5% del 2018), con stime ancora più al ribasso per il 2020 e il 2021. Una frenata che allontana ancora la possibilità di una inversione di tendenza sul fronte dei prezzi, dove permane una situazione di stagnazione: -0,9% la variazione media prevista quest’anno per le grandi città, valori simili a quelli registrati nel 2018 (a eccezione di alcune zone particolarmente richieste nelle grandi città, Milano in testa). Previsioni dunque negative quelle contenute nel primo Osservatorio immobiliare di Nomisma per il 2019, presentato questa mattina a Milano, e condizionate soprattutto dal quadro economico-finanziario negativo.

L’aumento delle compravendite, tornate ad attestarsi non distanti da quota 580mila, nonché l’ennesima riduzione di intensità della flessione dei prezzi registrata sia nelle città maggiori sia in quelle intermedie – osserva l’istituto bolognese – rappresentano il portato di una dinamica rialzista la cui intensità pare ora destinata a ridursi. L’entità della frenata dipenderà dall’efficacia delle misure di politica economica poste in essere, oltre che dalla disponibilità del sistema bancario a continuare ad assecondare la pulsione proprietaria delle famiglie italiane, anche in un contesto di maggiore precarietà reddituale».(…)

>> Leggi di più

Please follow and like us:
error

 

Autore: Emiliano Sgambato

Fonte: Il Sole 24 ore

Press correlate

Aumenta la concorrenza [...]La politica dei tassi [...]A Milano sono attivi [...]La speranza è che il [...]Milano fa storia a sé [...]Come misurare i vantaggi [...]
Please follow and like us:
error