Data Pubblicazione: 15 Settembre 2019

Mutui casa, cosa compri con una rata mensile da 400, 700 e 1.000 euro (con i tassi ai minimi)

Tassi all’1,5% e il 20% del valore sul tavolo in contanti

Pochi soldi da parte e poca disponibilità a dissanguarsi per pagare il mutuo? Oggi, approfittando di tassi vicini all’1% anche per i fissi, è possibile finanziare lo stesso l’acquisto della casa, purché si abbiano entrate mensili certe e regolari, con esborsi molto ridotti rispetto al recente passato. Certo per farlo bisogna indebitarsi per lungo tempo, ma la cosa presenta a sua volta un vantaggio non indifferente visto che parte del debito finisce per pagarlo l’inflazione: ipotizzando un tasso annuo dell’1,5% una rata mensile di 1.000 euro in termini reali dopo 10 anni ne costa circa 862, dopo 20 circa 750 e al trentesimo anno si scende a 640.

L’«effetto Draghi» sui mutui

Abbiamo provato a vedere che cosa può offrire il mercato a chi vuole comprare casa nelle quattro principali città italiane limitando l’esborso di contanti e la rata, e per questo abbiamo considerato un anticipo pari al 20%, quota minima perché un mutuo abbia i requisiti per essere definito fondiario, e ipotizzando rate (con oscillazione del 10% in più o in meno) da 400, 700 e 1.000 euro al mese per un finanziamento trentennale a un tasso dell’1,5% fisso, anche se diverse banche in queste settimane, complice la caduta sul mercato dei capitali del costo del denaro a lungo termine, offrono condizioni ancora migliori e non è improbabile che le decisioni annunciate da Mario Draghi giovedì scorso porteranno a un’ulteriore discesa dei tassi (leggi qui l’articolo completo sull’effetto delle mosse di Draghi sui mutui) .

 

>> Leggi di più 

Please follow and like us:

Autore: Gino Pagliuca

Fonte: Il Corriere della Sera

Press correlate

Il progetto del Gruppo [...]Aggiornamento dal [...]“Comprare casa [...]“Gli acquirenti [...]  Please follow and [...]“Il nostro gruppo ha [...]
Please follow and like us: