Data Pubblicazione: 5 Febbraio 2020

Milano, tutti i futuri grattacieli della città

Dal grattacielo Curvo di Libeskind a City Life alla torre che sembra una Scheggia su via Melchiorre Gioia, Milano si sta preparando a stravolgere il suo skyline e lo sta facendo in tempi davvero ristretti. Ecco una selezione dei grattacieli che presto vedremo costruiti in varie zone della città.

È all’occhio di tutti quelli che si trovano, anche solo di passaggio, a fare un giro tra i vari quartieri di Milano: la città è in pieno fermento edilizio. Sono numerosi i cantieri in giro per Milano e molti di questi comprendono futuri progetti residenziali, spesso destinati a nuove torri e grattacieli che rivoluzioneranno lo skyline della città. Dal grattacielo Curvo di Libeskind a City Life alla torre che sembra una Scheggia su via Melchiorre Gioia, ripercorriamo le strade di Milano alla grattacieli in costruzione che segneranno il futuro immobiliare non troppo lontano della città.

Milano è una città in piena trasformazione. Se ne sono resi conto i residenti che dall’Expo hanno visto rivoluzionare molti quartieri della città. Un esempio fra tutti è l’area di Garibaldi-Porta Nuova, dove in pochi anni sono emersi dal nulla i grattacieli di Piazza Gae Aulenti, il famosissimo e celebratissimo Bosco Verticale di Stefano Boeri, e dove ancora oggi si trovano cantieri in costruzione e dove presto saranno edificati quattro nuovi edifici. Grande attesa infatti è riservata alla torre Gioia 22, detta “Scheggia”, che prenderà il posto dell’edificio ex INPS, e si inserisce nel più ampio piano di riqualificazione di Porta Nuova promosso da COIMA. Il progetto dello studio Cesar Pelli prevede prevede la realizzazione di un grattacielo di 26 piani fuori terra su 120 metri e 4 piani interrati per una superficie lorda totale di 68.432 m2. Non lontano dal Gioia 22 sorgerà il nuovo Headquarter del Gruppo Unipol, detto “Nido Verticale”, all’incrocio tra via Melchiorre Gioia e via Castiglioni. L’edificio progettato dall’architetto Mario Cucinella sarà caratterizzato da una forma ellittica e si svilupperà su 23 piani fuori terra e 3 piani interrati per una superficie totale di 31.000 mq. L’esterno della torre avrà un particolare involucro a doppia pelle con una geometria a rete fatto in legno e vetro che permetterà alla torre di inserirsi armoniosamente in un ambiente già fortemente costruito.

>> Leggi di più  

Autore: Clara Salzano

Fonte: Design Fan Page