Data Pubblicazione: 5 Giugno 2020

“Il futuro delle città globali non verrà intaccato dalla pandemia di coronavirus”

Il massiccio ricorso allo smart working renderà ancora più importante la qualità delle interazioni nei centri urbani, per questo motivo le città globali continueranno ad attirare talenti trainando il Pil delle nazioni in cui si trovano.

Il futuro delle città globali non verrà intaccato dalla pandemia di coronavirus. Anzi, nelle città che sono veramente importanti per un determinato settore – Londra per le assicurazioni, New York per la finanza, Boston per la ricerca – la crescita sarà ancora più forte. Le città, insomma, sono e resteranno anche in futuro il posto più adatto per conciliare al meglio vita privata e lavoro, nonostante il massiccio ricorso allo smart working.

Scopri di più

Please follow and like us:

Autore: di Antonio Cardarelli

Fonte: www.financialounge.com

Press correlate

Una pianta da far [...]Milano cresce, diventa [...]Con l’arrivo di [...]Il progetto del Gruppo [...]Aggiornamento dal [...]“Comprare casa [...]
Please follow and like us: