Data Pubblicazione: 17 Gennaio 2020

Dalle case stampate in 3D a quelle «riciclate» ecco dove abiteremo nel futuro

Nuovi scenari che saranno rappresentati anche dalle start up protagoniste del Future Hub di Klimahouse 2020, che si terrà dal 22 al 25 gennaio 2020 a Bolzano

Materiali alternativi

La prima tendenza è quella relativa all’utilizzo di materiali edili alternativi. In futuro verranno utilizzati, nel campo delle costruzioni, materiali sempre più durevoli e sostenibili per combattere il cambiamento climatico ed andare incontro alle politiche climatiche più severe. La start up Paleodomous lavora proprio in quest’ambito offrendo soluzioni che riducono l’impatto ambientale.

Case stampate in 3D

Il secondo trend del futuro riguarda l’uso della stampa 3D nelle costruzioni. Secondo vari studi, tra il 20 ed il 30% del materiale edile viene scartato: oltre ad essere un onere economico per l’azienda è un grosso problema per l’ambiente. La stampa 3D, tendenza in rapida crescita, mira a minimizzare gli sprechi creando soluzioni su misura. (…)

>> Leggi di più

Please follow and like us:

Autore: Giulia CImpanelli

Fonte: Corriere della Sera

Press correlate

Abitare In: Banca Imi [...]Abitare In, PMI [...]L’ACQUISTO DELLA CASA [...]Il massiccio ricorso allo [...]“AbitareIn è nata con [...]AbitareIn ha sottoscritto [...]
Please follow and like us: