Data Pubblicazione: 28 Marzo 2016

Casa, meglio comprare o affittare? Il mutuo vince per quattro ragioni

Tre condizioni per la vittoria del prestito

Comprare una casa o affittarla? Il crollo del costo del denaro e del rendimento degli investimenti finanziari sicuri oggi non lascia adito a dubbi sulla risposta e cioè comprare. Questo però purché si verifichino tre condizioni: la prima è che si abbia una quota del capitale necessario a comprare di almeno il 30% del valore dell’abitazione, la seconda- se si ha bisogno comunque di un mutuo- che si abbia un reddito che consenta l’erogazione del prestito; la terza è che si sia intenzionati ad abitare nella casa per almeno una decina d’anni. E’ la conclusione cui si può giungere sulla base di una simulazione compiuta dal Corriere della Sera partendo da una serie di dati forniti dall’Ufficio Studi di Tecnocasa, al quale abbiamo chiesto di identificare nelle principali città italiane una zona semicentrale e una periferica, indicando per ognuna il costo di acquisto e canone di locazione mensile di un bilocale e di un trilocale sulla base delle transazioni effettuate negli ultimi mesi. Abbiamo poi ipotizzato che chi cerca casa finanzi il 70% dell’acquisto ricorrendo a un mutuo fisso a 20 anni e confrontato la rata mensile che si pagherebbe. E’ del tutto evidente che se la rata è molto vicina a quella dell’affitto o addirittura inferiore l’acquisto è consigliabile.

Roma, l’eccezione di piazza Bologna

I numeri mostrano che la convenienza del mutuo è maggiore nelle aree periferiche e nei bilocali. Non è un dato sorprendente perché gli affitti non sono direttamente proporzionali al valore delle case ma tendono a decrescere in termini percentuali sul prezzo dell’immobile quando questo è più alto. Per chiarirci meglio: una casa di 50 metri quadrati in genere costa, a parità delle altre condizioni, la metà di una di 100 metri, mentre l’affitto costa più della metà. Venendo ai dati, per i bilocali solo nella zona semicentrale di Roma la rata del mutuo è molto maggiore rispetto a quella dell’affitto: la casa considerata, nella zona di piazza Bologna, comporterebbe il pagamento mensile di 1.048 euro di mutuo contro 825 di affitto. A Milano e Firenze e Palermo l’affitto risulta lievemente più economico nelle due aree di maggior valore qui considerate. Sui trilocali la partita è più combattuta, ma solo a Roma in piazza Bologna la rata del mutuo risulta maggiore in maniera significativa.  (…)

>> Leggi di più

 

Please follow and like us:
error

 

Autore: Gino Pagliuca

Fonte: Corriere

Press correlate

Prestiti mai così [...]La Milano immobiliare dei [...]Calcoli matematici e [...]L’ad Marco Grillo [...]“Siamo molto soddisfatti [...]Troppa concentrazione di [...]
Please follow and like us:
error