Skip to content

IN 9 MESI UTILE CONSOLIDATO +43,7% A 9,2 MLN, RICAVI +63,9%

AbitareIn, società milanese attiva nello sviluppo residenziale, ha chiuso i primi nove mesi del 2020 con un utile consolidato di 9,2 milioni di euro (+43,7% da 6,3 milioni) e ricavi per 73,1 milioni (+63,9%), di cui 41,4 milioni per la vendita degli appartamenti del progetto Abitare In Maggiolina. Come emerge dal progetto del bilancio di esercizio e al bilancio consolidato al 30 settembre approvati dal Cda, le voci di portafoglio ordini e anticipi contrattualizzati sono leggermente superiori ai dati previsionali del piano industriale al 2021. In particolare, sono in portafoglio ordini ci sono 586 unità tipo (rispetto a 550 previste), per un controvalore complessivo di 225,8 milioni (200 milioni attesi), mentre gli anticipi contrattualizzati sono pari a 69 milioni (57 milioni previsti). La posizione finanziaria netta è pari a 26,1 milioni (in calo da 32 milioni), pur considerando i 20,6 milioni per l’acquisto di nuove aree, e il patrimonio netto è di 57,8 milioni (da 47,5 milioni).

“Nonostante le difficoltà causate dalla gestione dell’emergenza sanitaria, siamo riusciti non solo a consegnare la quasi totalità degli appartamenti di Abitare In Maggiolina, ma abbiamo anche proseguito con le nostre attività di sviluppo, sia sui cantieri, sia nelle attività amministrative per l’ottenimento dei titoli autorizzativi”, ha detto l’amministratore delegato Marco Grillo.

Condividi su facebook
Like
Condividi su linkedin
Share
Condividi su twitter
Tweet

post correlati