Data Pubblicazione: 17 Luglio 2019

ABITAREIN, UN NUOVO MODELLO IMMOBILIARE A PIAZZA AFFARI

L’ad Marco Grillo racconta una storia di successo in un settore complesso

“La nostra innovazione sul fronte del prodotto e del modello di business finora è stata premiata dal mercato, per questo nutriamo una grande fiducia anche nel futuro. In tal senso la dinamica e l’ammontare del portafoglio ordini che aveva raggiunto i 146 milioni di euro a fine marzo (contro i 90,2 milioni di fine settembre 2018) ci confortano”. Marco Grillo, amministratore delegato e cofondatore di AbitareIninsieme a Luigi Gozzini, aggiunge ai numeri della società immobiliare milanese l’ottimismo di un business in rapida evoluzione e crescita.

“Nell’ultimo semestre (quello al 31 marzo appunto Ndr) abbiamo registrato ancora un balzo dei ricavi consolidati che hanno superato quota 20,6 milioni di euro: quasi il 380% in più di un anno fa. Gli utili del gruppo da 3,8 milioni sono più che quintuplicati. Abbiamo una posizione finanziaria netta corrente fortemente positiva e quindi le risorse per andare avanti nel nostro percorso di crescita”.

Effettivamente la situazione patrimoniale del gruppo è molto solida per una società del settore immobiliare: a fronte di un patrimonio netto di oltre 44,6 milioni avete un PFN complessiva negativa per meno di 18,4 milioni e in termini di PFN corrente avete cassa per oltre 14,1 milioni. Come riuscite a mantenere questo equilibrio? Qual è il modello di business che ve lo consente?
“Abbiamo innovato, fin dall’inizio, nel 2012, sul prodotto e sul processo di sviluppo e di vendita che caratterizza la nostra attività. Noi ci occupiamo di immobiliare residenziale e concepiamo la casa non come uno strumento finanziario, ma come un prodotto. Basandoci anche su esperienze viste nel Nord Europa e nel mondo anglosassone, abbiamo sviluppato una piattaforma, con una componente informatica e di processo, che ci consente di progettare sulle esigenze del cliente delle soluzioni tailor made con un elevato grado di flessibilità. Vendiamo dunque sulla carta anticipando la fase di vendita degli immobili rispetto alla fase di cantierizzazione, un modello build to order che prevede anche campagne promozionali di vendita dai tempi molto rapidi. In genere in poche settimane e giorni vediamo migliaia di potenziali clienti e vendiamo centinaia di appartamenti utilizzando, oltre agli appuntamenti diretti previsti dalle campagne tutti i canali multimediali moderni come Facebook o Instagram”.

>> Leggi di più

Please follow and like us:
error

 

Autore: FTA Online News

Fonte: Borsa Italiana

Press correlate

 Secondo l’analisi [...]Si confermano i segnali [...]Tassi all’1,5% e il 20% [...]Affacciata sulla celebre [...]L’area intorno [...]Partiti i lavori di [...]
Please follow and like us:
error