Data Pubblicazione: 23 Novembre 2020

Strategia significa saper delineare il percorso migliore per raggiungere i propri obiettivi

Alessandro Peveraro, Responsabile Pianificazione Strategica di Abitare In

Come ti chiami e di cosa ti occupi?

Mi chiamo Alessandro Peveraro sono laureato in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari con un master of Science Management presso l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” e mi occupo di pianificazione strategica.

Perché hai scelto Abitare In?

Lavoravo come consulente presso Deloitte Italia, ero diventato molto confidente nelle mie attività lavorative quotidiane e avevo bisogno di mettermi in gioco! Ho scoperto così per caso Abitare In tramite un annuncio trovato sul sito della mia università.

Sin dal primo colloquio sono rimasto subito affascinato dallo spirito di squadra e dall’amicizia tra Luigi e Marco, un forte legame dove passione e competenze si intersecano e si alimentano a vicenda. Stavo lasciando un lavoro a tempo indeterminato per un apprendistato in una azienda piccola che da lì a poco sarebbe cresciuta molto velocemente. Mi piaceva l’idea e la responsabilità che mi veniva affidata e poi adoro le sfide!

Cosa vuol dire essere un Responsabile di Pianificazione Strategica?

Mi occupo del lato finanziario di tutti i progetti di Abitare In.

Mi sento come un perno tra tutti gli uffici, una parte dell’ingranaggio utile per costruire una struttura economica solida e stabile che segue anche tutta la parte di implementazione del pricing degli appartamenti.

foto-ale_2_con-cerchi
Alessandro PeveraroResponsabile Pianificazione Strategica

Cosa significa per te la strategia?

Strategia per me significa saper delineare il percorso migliore per raggiungere i propri obiettivi.

Come faccio? Studio sui libri, ma penso allo sport! Sono un giocatore di football americano a livello semiprofessionistico, ho giocato per diversi anni presso Rhinos Milano. Nel Football americano, ad esempio, tutto quello che succede in campo non è lasciato al caso, ma è pianificato durante gli allenamenti.

Ogni azione, grazie ad un ottimo lavoro di squadra, serve a mettere a segno il colpo decisivo del touchdown!

Come definisci un piano strategico?

Un piano strategico è fatto di piccoli mattoncini, si parte dal più piccolo per costruire qualcosa di grande. Così come fa Abitare In con i suoi progetti straordinari. Un passo alla volta per sviluppare progetti sostenibili e rigenerare il territorio che ci ospita.

Parliamo di Knowledge-base?

La conoscenza è fondamentale per poter determinare la tecnica. Dal funzionamento delle varie attività al learning on the job. Chi non fa non imparerà mai. Il lavoro ti insegna ad essere concreto.

Quali sono i principali strumenti che utilizzi nel tuo lavoro?

Il mio lavoro è supportato da strumenti digitali con i quali gestiamo tutto il processo della fase di acquisto degli appartamenti, dalla vendita alla costruzione. La tecnologia è veramente fondamentale per tutta la pianificazione finanziaria.

Come vedi il futuro di Abitare In?

Il futuro di Abitare In lo vedo in una costante crescita organica, diventando il player di riferimento del settore Real Estate.

Abbiamo molti progetti in cantiere, ognuno con un suo nome specifico di riferimento. Ogni nome è frutto di uno studio ricercato, ma non nascondo che mi piacerebbe sentire dire da parte dei nostri Clienti “Ho comprato casa da Abitare In” e non “ho comprato la casa nella zona o nella via”.

Il nostro Brand è forte, affidabile e trasmette sicurezza ai nostri clienti, per questo sono convinto che Abitare In continuerà a crescere sul solco che è stato tracciato a Milano, anche in Italia e chi lo sa…magari nel mondo! Abitare In sarà portavoce di un’utilità sociale importante e difenderà a spada tratta il valore della sostenibilità e della rigenerazione urbana.

Hai una persona che per te è una fonte di ispirazione?

Ammiro molto Phil Knight il fondatore di Nike. Knight ha seguito da subito la propria vocazione con lealtà e gratitudine e ha dato vita ad eventi eccezionali, tutto con un solo sogno. Un sogno che lo ha portato a girare il mondo come rappresentante di scarpe, prendendo tante batoste e non arrendendosi mai!

Anche io inseguo il mio “swoosh” con la giusta attitudine senza la paura di provarci!

La tua frase preferita?

“Just do it”

Autore: Wladimiro D'Auria

Fonte:

Press correlate

Gli italiani si sono [...]L’assessore Maran: [...]Milano, 1 marzo 2021 – [...]Se la pandemia ha [...]Famosa per i suoi [...]