Dal progetto alla costruzione: le sfide possibili

Giovedì 14 marzo. Promosso e sostenuto dalle aziende VIVA ed Erco e moderato da Giorgio Tartaro, la Triennale di Milano ha ospitato il Talk “Dal progetto alla costruzione: le sfide possibili”. L’evento ha approfondito le attuali tematiche legate alla progettazione e realizzazione degli edifici contemporanei, valutando gli aspetti tecnici, estetici e sostenibili in relazione all’architettura, all’ambiente e all’impatto sulla società.
Tra i relatori, FederlegnoArredo che ha esposto i dati relativi al settore edilizia e costruzione in Italia, lo Studio Marco Piva, attivo a livello internazionale, due importanti realtà – City Life e Abitare In – impegnate nello sviluppo edilizio residenziale di due grandi aree milanesi, e le aziende VIVA ed Erco, produttori rispettivamente di porte per interni e di sistemi di finestre.

Sono intervenuti:
Sebastiano Cerullo, Federlegno Arredo
Marco Piva, Studio Marco Piva
Paolo De Grandis, CityLife
Marco Claudio Grillo, Abitare In
Silvio e Filippo Santambrogio, Viva
Antonio Corengia, Erco

Dal progetto alla costruzione: le sfide possibili, Triennale Milano

Per una progettazione sostenibile
Particolare attenzione è stata rivolta al tema della progettazione sostenibile e dei processi da attuare per il raggiungimento della massima efficienza energetica e per la riduzione dell’utilizzo di materiali ad alto impatto ambientale per la tutela della biodiversità.
I nuovi criteri di progettazione che devono inoltre considerare la gestione degli stabili e i problemi legati alla loro manutenzione. La nuova sfida non è solo costruire e progettare nel rispetto del territorio, ma anche riqualificare il contesto urbano.

Progetti tailor made
In primo piano anche il ruolo strategico del design e della richiesta sempre più diffusa di soluzioni abitative su misura, sia in ambito privato che collettivo. Architettura, interior design ed elementi di arredo devono interagire per contribuire ad un percorso sincronico di sviluppo del progetto.

In un mercato dove materiali, finiture e soluzioni di home decor hanno raggiunto livelli di assoluta eccellenza, la vera sfida è poter realizzare un edificio con ampie possibilità di personalizzazione. Grazie a modelli progettuali innovativi e all’investimento in piattaforme software, è possibile adattare il layout del concept alle esigenze più particolari.
In tale contesto le aziende devono adeguarsi a qualsiasi richiesta di interior design, proporre innovazione e sapersi differenziare. Ne hanno dato testimonianza durante il talk Erco finestre e Viva porte, due importanti realtà italiane che investono in ricerca e sviluppo proponendo soluzioni tailor made e ad alto contenuto tecnico ed estetico, realizzando prodotti ad alte prestazioni, nel rispetto delle normative attuali di risparmio energetico, sostenibilità e sicurezza.

Please follow and like us:
error

Diari correlati

Loris Da Lozzo e Daniela [...]Antonio Gambuto, [...]Dall’Ippodromo Snai San [...]Ne parla Stefano Bollani, [...]“Abitare In celebra da [...]Eleonora Reni, Investors [...]
Please follow and like us:
error