Data Pubblicazione: 15 Giugno 2021

Se stai bene in ufficio, ti senti come a casa!

Consuelo Gigliano, Assistente di Direzione e Responsabile Uffici di Abitare In

Come ti chiami e di cosa ti occupi?

Mi chiamo Consuelo Gigliano e sono l’assistente di direzione e responsabile uffici di AbitareIn. La mia attività si concentra sul supportare in primis il Presidente Luigi Gozzini e l’Amministratore Delegato Marco Grillo, dando loro modo di concentrarsi sulle attività più importanti di gestione aziendale, filtrando e anticipando ove possibile tutte le attività di cui posso occuparmi per loro conto.

Gestisco inoltre i nostri uffici, sono il riferimento per tutti i fornitori, mi prendo cura degli ambienti lavorativi affinché le persone stiano bene sul luogo di lavoro.

Consuelo GiglianoAssistente di Direzione e Responsabile Uffici di AbitareIn

Perché hai scelto AbitareIn?

La mia avventura con AbitareIn è capitata per caso. Lavoravo come assistente fiscale in uno studio legale tributario internazionale. Una mansione importante, impegnativa e cadenzata, ma dopo quattordici anni avevo bisogno di cambiare. Avevo voglia di freschezza e di innovazione. Tramite LinkedIn ho trovato un annuncio come office manager. Mi affascina il mondo AbitareIn, dove architettura e moda si incontrano, anche perché in passato avevo fatto un corso di home staging grazie al quale ho potuto apprendere dai migliori insegnati come arredare, personalizzare e abbellire le case. Non solo, il mio vivere sostenibile e il mio amore per gli animali, che mi ha portato nel tempo libero ad occuparmi di volontariato per aiutare gli animali meno fortunati, mi ha dato modo di identificarmi nei valori di rigenerazione e sostenibilità di questa grande azienda!

Il primo colloquio si è svolto con Valentina Laratro e Deborah Levi, le quali fin da subito mi hanno trasmesso la magia di AbitareIn. Ricordo in particolare una frase che mi disse Deborah: “Capisco le tua paura di cambiare lavoro dopo così tanti anni, io posso raccontarti la mansione e l’ambiente di lavoro, posso dirti come sarà, come ti puoi trovare, ma il salto lo devi fare tu”. In seguito, ho fatto un colloquio con Marco Grillo e con Luigi Gozzini. Ho preso la rincorsa e ho fatto questo salto. Il salto più bello che potessi fare!

Cosa significa essere assistente di direzione e responsabile uffici?

Innanzitutto, è un lavoro basato sulla fiducia, sulla discrezione e sul problem solving. Un lavoro che deve piacere. Bisogna avere molta pazienza, autocontrollo e soprattutto empatia. Mi piace anche occuparmi di benefit, iniziamo la settimana offrendo la colazione a tutti i colleghi e facendo trovare il lunedì e il mercoledì frutta fresca biologica!

Dunque, sei una “One-man band”?

Sì, mi occupo a 360 gradi di tutte le attività organizzative degli uffici. Mi sento un aiuto concreto e una persona su cui tutti possono fare affidamento. Sono felice, perché mi sento apprezzata e valorizzata.

Il concetto chiave che si cela dietro tutto questo è molto semplice ma fondamentale: se stai bene in ufficio, ti senti come a casa, sei positivo e dai molto di più. Cerco di venire incontro alle esigenze di tutti quando possibile. Tengo a che tutto sia ancora più bello, perché la bellezza salverà … il lavoro!

La fiducia è importante, come pensi che AbitareIn possa trasmettere fiducia?

Credo che il management dell’azienda tenga molto al bene dei propri collaboratori e penso che questa attenzione venga trasmessa anche all’esterno.

Viene messo il cuore sempre e comunque in tutto ciò che viene fatto, anche nei confronti dei clienti. Fiducia, umanità, buona volontà ed empatia. Una vera e propria famiglia!

AbitareIn una famiglia: perché?

Famiglia perché si lavora fianco a fianco e si corre tutti verso un unico obiettivo. Famiglia nel senso di catena di rapporti umani. Ingranaggi. Anelli di un sistema. Ognuno si impegna nel fare bene il proprio lavoro.

Il digitale quanto ha influito nel tuo lavoro?

Molto. Dalle firme digitali all’archiviazione dei documenti. Cerchiamo di stampare il meno possibile e utilizzare al massimo tutto ciò che di digitale può aiutare l’ambiente.

Il COVID ha cambiato il tuo lavoro?

Nel periodo del lockdown, senza la gestione uffici in presenza, mi sono sentita come un’assistente virtuale. Preferisco però il rapporto umano, soprattutto per quella parte del mio lavoro che riguarda la gestione uffici: esprimersi via e-mail con i colleghi è difficile, si perde il lato umano e si corre il rischio a volte di essere fraintesi.

Consuelo GiglianoAssistente di Direzione e Responsabile Uffici di AbitareIn

Come vedi il futuro di AbitareIn?  

Mi piacerebbe tanto che AbitareIn fosse riconosciuta non solo in Italia. Vorrei che il nostro modello di business fosse un punto di riferimento per il mercato residenziale mondiale.

Hai una persona fonte di ispirazione per te?

Mio nonno era rimasto paralizzato in giovane età, era costretto su una sedia a rotelle, ma non si è mai arreso alla negatività, anzi: era lui a tramettere positività a chi gli stava vicino ed era fortemente autoironico e divertente.

Bisogna sempre cercare di vedere il lato buono delle cose e sfruttarlo a favore. Forza d’animo, ma tanta autoironia. Essere sempre gentili e allegri con le persone, perché non possiamo mai sapere quali situazioni stanno vivendo.

Ad una giovane Consuelo direi di non fermarsi mai davanti alle apparenze e di cercare di essere positiva mentalmente con le persone, ma soprattutto con te stessa.

La tua frase preferita?

“What goes around comes around”

Autore: Wladimiro D'Auria

Fonte:

Press correlate

Gli italiani si sono [...]L’assessore Maran: [...]Milano, 1 marzo 2021 – [...]